Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.


HOME

SETRA

Nuovi traguardi con gli ordini in Europa.

SCANIA

Il Touring arriva anche in Italia.

ANAV

Secondo tour della campagna ‘Sicurezza 10 e lode’

HIGH TECH STORE

Componenti in mostra all'IBE di Rimini

BUSWORLD RUSSIA

A Mosca riparte con nuovo slancio.

IBE RIMINI

L’appuntamento italiano supera le aspettative.

EBE BIRMINGHAM

Le proposte per il mercato inglese.

IRIZAR

Le caratteristiche del nuovo i6s.

IVECO BUS

L’Evadys ritorna, più versatile che mai.

13.10.2016 - Le tappe italiane del Dräger Safety Roadshow
Partito da Cressa (Novara) l'itinerario italiano del Dräger Safety Roadshow, tour internazionale sulla sicurezza industriale organizzato da Dräger, leader nella tecnologia medica e nella sicurezza. Protagonista è il 'tir della sicurezza' che con i suoi 16,5 metri di lunghezza e 460 cv di potenza illustrerà le ultime tecnologie: dai sistemi fissi e portatili per la rilevazione gas (inclusa la nuova tecnologia wireless di Gas Secure), tute e sistemi di protezione del corpo, dispositivi di protezione delle vie respiratorie, sistemi per la rilevazione di alcool e droghe fino ai servizi di noleggio Rental Robot. Il secondo piano del Tir ospita una serie di workshop dimostrativi, effettuati da tecnici Dräger. In tale occasione, viene presentato anche il Dräger Training System, piattaforma mobile che consente di effettuare corsi di formazione per chi opera negli spazi confinati. Dopo la prima tappa italiana, che si è svolta l'11 ottobre presso Cerutti Service (azienda specializzata nel settore della saldatura e antinfortunistica), il Dräger Safety Roadshow farà sosta a Ravenna il 14 ottobre, a Napoli il 17 e poi a Catania il 19.
11.10.2016 - Traguardo di First York nella mobilità elettrica
Gli autobus elettrici Optare Versa dell'operatore britannico First York hanno complessivamente raggiunto il milione chilometri, consentendo un risparmio di 880 tonnellate di emissioni di CO2 rispetto a un autobus diesel. Il traguardo è stato raggiunto lo scorso settembre, rendendo First York la compagnia di autobus più veloce nel raggiungere il milione di chilometri confronto ad altre che gestiscono un numero simile di veicoli elettrici. I primi autobus elettrici sono stati introdotti nel giugno 2014. La flotta, composta da 12 unità, ha totalizzato un simile chilometraggio in soli 21 mesi (circa nove prima del previsto), risultato significativo sia in termini di business che per la città, visto che il Comune di York procede nella sua strategia mirata a rendere la città libera dall'inquinamento. I veicoli elettrici, dotati anche di connessione Wi-Fi, sono stati prodotti localmente nello stabilimento di Optare a Sherburn in Elmet. Questo traguardo segue la recente notizia che First Bus è stato premiato 'Low Carbon Vehicle Operator of the Year 2016' (Operatore dell'anno 2016 per veicoli a ridotto contenuto di carbone) al prestigioso Low Carbon Champions Awards.
11.10.2016 - Al via la 5a edizione di Autocar Expo a Lione
Si apre domani la 5a edizione di Autocar Expo, salone francese dedicato al turismo e alla mobilità in pullman. Quattro giorni riservati ai professionisti del settore con le ultime novità di prodotto. Tra gli espositori in passerella, Beulas, BYD Europe, Dietrich Carebus, FCC (Isuzu Bus), Integralia, Irizar, Iveco France, MAN Truck & Bus France, Mercedes-Benz, Otokar, Scania, Setra, Unvi, Van Hool, VDL Bus & Coach, Vehixel, Volvo Bus France. Previste anche prove dinamiche dei veicoli e percorsi di manovrabilità. Nella passata edizione (2014) avevano preso parte una novantina di espositori su una superficie di 19 mila metri quadri. Appuntamento al Parco Esposizioni di Lione dal 12 al 15 ottobre. Informazioni dettagliate al sito www.autocar-expo.com
11.10.2016 - BYD annuncia un nuovo investimento in Ungheria
Il produttore cinese BYD ha annunciato un investimento di 20 milioni di sterline in un impianto per l'assemblaggio di autobus a Komárom, città a nord dell'Ungheria. Lo stabilimento impiegherà circa 300 persone e sarà in grado di assemblare fino a 400 veicoli l'anno su due turni. Verranno inizialmente prodotti autobus elettrici a zero emissioni della gamma BYD e carrelli elevatori. L'impianto sarà inoltre dotato di una divisione di ricerca e sviluppo e di test per le batterie. La produzione inizierà nel primo trimestre del 2017. «Tale annuncio rafforza l'impegno della nostra azienda sul mercato europeo», ha detto Isbrand Ho, direttore generale di BYD Europe. «Questo è il nostro primo impianto di produzione in Europa, ma non sarà l'ultimo, siamo attivamente alla ricerca di altri luoghi».
11.10.2016 - A Bolzano il punto sui bus a idrogeno del piano CHIC
I quaranta partner del progetto CHIC (Clean Hydrogen in European Cities - Idrogeno pulito nelle città europee) si sono dati appuntamento a fine settembre al Safety Park, il centro di guida sicura di Vadena alle porte di Bolzano. L'incontro è servito per fare il punto sul progetto pilota: "gli autobus a idrogeno", hanno concluso gli esperti, "hanno svolto regolarmente i servizi di linea urbani e hanno dimostrato di essere un'alternativa affidabile, convincente e, soprattutto, a zero emissioni, per la mobilità cittadina". La Provincia di Bolzano è coinvolta nel progetto CHIC assieme a città come Aargau, Londra, Milano e Oslo e con i partner dell'industria e della ricerca della STA Spa, società inhouse del Dipartimento mobilità dell'Amministrazione provinciale dell'Alto Adige. Dall'autunno 2013, in virtù di una partnership con la società di TPL Sasa e con IIT (Istituto tecnologie innovative), sono in servizio a Bolzano cinque autobus a idrogeno cofinanziati dall'Unione europea. I mezzi percorrono circa 5 mila chilometri al mese e a fine agosto 2016 avevano totalizzato 530 mila chilometri. «Questo significa che sono state immesse nell'atmosfera 600 tonnellate di Co2 in meno rispetto all'uso di bus diesel convenzionali», ha precisato la responsabile del progetto Marlene Rinner. «La Provincia di Bolzano intende continuare a far parte dei programmi Ue sull'idrogeno», ha aggiunto l'assessore alla Mobilità Florian Mussner, «e a questo scopo lo scorso anno è stato trasmesso alla Commissione Europea un protocollo d'intesa. Prevista, inoltre, l'entrata in servizio di nuovi bus elettrici».
10.10.2016 - Appuntamenti da non perdere a IBE 2016
Agenda ricca appuntamenti quella di IBE 2016, l'International Bus Expo in programma dal 26 al 28 ottobre a Rimini Fiera. Conferenze e dibattiti saranno incentrati sui temi caldi del settore: autobus e sostenibilità ambientale, mobilità e disabilità, TPL e bus operator, regole e sicurezza, nuove tecnologie e innovazione. In quest'occasione verrà inoltre presentato il 'Rapporto sulla mobilità. Analisi sulla domanda del Trasporto Pubblico Locale in termini quantitativi, qualitativi ed economici' a cura di Anav – Asstra – Isfort. Per maggiori informazioni sul calendario conferenze, consultare il sito www.internationalbusexpo.it
09.10.2016 - Irizar premiata per il suo contributo all'ambiente
Il produttore spagnolo Irizar ha vinto il 'National Business Award for the Environment' (Premio Nazionale Impresa per l'Ambiente) nella categoria prodotti-servizi. Questo premio, organizzato dalla Commissione europea a partire dal 1987, conferisce un riconoscimento alle aziende che coniugano con successo la vitalità economica del business con la protezione dell'ambiente. Il premio consente a Irizar di accedere, come rappresentante della Spagna, alle finali europee. L'impegno di Irizar nello sviluppo sostenibile e nell'ambiente risale al 1998, quando è diventato il primo produttore nel comparto autobus a ottenere la certificazione ISO14001. Nel 2011 Irizar ha iniziato la sua attività nell'elettormobilità, settore che ha poi ricoperto un grande ruolo nella strategia futura del Gruppo con gli autobus 100% elettrici, articolati o bi-articolati, altri veicoli elettrici per il trasporto pubblico ma anche le principali infrastrutture per la ricarica, la trazione e l'immagazzinamento dell'energia. I primi autobus Irizar 100% elettrici a zero emissioni sono stati messi in servizio in tre città europee nel 2014.
07.10.2016 - FCA, Iveco e Snam per il metano
L’Italia è il primo mercato europeo per i consumi di metano per autotrazione con oltre 1 miliardo di metri cubi consumati nel 2015 e circa 1 milione di veicoli attualmente in circolazione. Il Bel Paese vanta inoltre la rete di metanodotti più estesa e accessibile d’Europa, lunga oltre 32 mila chilometri. Per sfruttare al meglio tale potenzialità, FCA, Iveco e Snam hanno siglato un protocollo di intesa alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio. Le parti collaboreranno attivamente per accelerare l’ulteriore sviluppo del metano per autotrazione. FCA e Iveco intendono sviluppare ulteriormente le gamme di veicoli a gas naturale, già tra le più complete al mondo, portando ulteriore innovazione. E con un ruolo attivo nella promozione dell’offerta e nel marketing mirato. Snam metterà a disposizione la sua consolidata esperienza investendo circa 200 milioni di euro nei prossimi 5 anni per favorire lo sviluppo degli impianti di rifornimento. Ciò consentirà di aumentare le attuali 1.100 stazioni di servizio a metano, di migliorare la qualità del servizio e di garantire una diffusione più equilibrata delle stazioni nelle diverse regioni del Paese, secondo modalità e priorità di sviluppo sinergiche con l’evoluzione del parco circolante dei veicoli leggeri e pesanti. "Il raddoppio delle stazioni di servizio a CNG, fino a oltre 2 mila nei prossimi 10 anni in coerenza con la Direttiva DAFI in corso di recepimento, sarà il principale fattore abilitante per il raggiungimento dell’obiettivo di crescita del parco circolante CNG fino a oltre 3 milioni di veicoli", si legge in un comunicato congiunto. "Ciò comporterà un impatto diretto di circa 1,5 miliardi di euro per la tecnologia a gas naturale prodotta in Italia e oltre 1 miliardo di euro di investimento per le infrastrutture di distribuzione del metano per autotrazione a livello nazionale, con evidenti benefici anche in termini occupazionali. Per i consumatori sono attesi risparmi fino a 800 milioni di euro in 5 anni, calcolati sulla base dei prezzi del petrolio degli ultimi mesi, storicamente tra i più bassi. Da un punto di vista ambientale, l’alimentazione a metano per automobili, camion e autobus consente una rilevante riduzione delle emissioni inquinanti del parco veicoli che si prevede possano essere sostituiti, stimata in un 40 per cento di CO2 (anidride carbonica) e oltre il 90 per cento di NOx (ossidi di azoto) rispetto alle alimentazioni tradizionali, con una pressoché totale riduzione di ciò che maggiormente inquina le nostre città, ovvero il PM (particolato)".
05.10.2016 - Rheinbahn ordina altri 80 VDL Citea LLE
Rheinbahn ordina altri 80 VDL Citea LLE
La società di trasporto passeggeri Rheinbahn con sede a Düsseldorf, in Germania, ha commissionato altri 80 Citea LLE a VDL Bus & Coach. L'ordine segue le 60 unità recapitate nel 2013. Il VDL Citea LLE ha un peso netto di circa 9 tonnellate e, in base all'esperienza di Rheinbahn, utilizza il 25% in meno di gasolio rispetto a mezzi analoghi. «Con questo livello di prestazioni, il VDL Citea soddisfa i requisiti normalmente garantiti da vetture ibride ed elettriche, senza la spesa aggiuntiva relativa a tali tecnologie o i costi per le infrastrutture», ha dichiarato VDL Bus & Coach in un comunicato stampa. Rheinbahn AG fornisce il trasporto pubblico a Düsseldorf, Meerbusch e in buona parte nel distretto di Mettmann. Attualmente sono in funzione 430 autobus, 91 linee di bus, 7 linee veloci (in parte interrate) e 11 linee tramviarie. La rete ferroviaria, che fa parte del network di Verkehrsverbund Rhein-Ruhr (l'associazione di trasporto pubblico che copre l'area di conurbazione Reno-Ruhr in Germania), ha un'estensione di circa 342 km. Rheinbahn trasporta circa 216 milioni di passeggeri all'anno.
05.10.2016 - Alpha Bus Tunisie ordina 400 telai MAN per autobus
2016-10-04 22:48:57 +0100
Alpha Bus Tunisie ha commissionato a MAN Truck & Bus 395 autotelai per autobus. L'ordine comprende 194 telai della serie IC 19.280 (RR8) per autobus standard e 201 NG353F (A24) per bus articolati. Il telaio a piano alto IC 19.280 (RR8) verrà fornito con motore D08 da 208 cv (206 kW) e cambio manuale. Il telaio NG353F (A24) a pianale ribassato, adatto per veicoli con lunghezze fino a 18.750 mm, verrà fornito con motore da 350 cv (257 kW). La consegne dei 395 telai verranno evase nel corso dei prossimi tre anni, ma la prima parte dell'ordine verrà eseguita entro l'anno. Al momento della firma del contratto a Monaco di Baviera, sono stati aggiunti altri cinque telai portando il totale a 400 unità. Alpha Bus Tunisie è una società specializzata nella costruzione di autobus e pullman su telaio MAN, in versione standard e articolata.
03.10.2016 - Grosso ordine per VDL Bus & Coach nei Paesi Bassi
Arriva Netherlands e VDL Bus & Coach hanno siglato un contratto per la fornitura di 228 Citea da impiegare per le concessioni olandesi nella provincia del Limburgo (166 autobus), nel Sud-Est Frisia e nelle Isole Frisone (62 unità). Per entrambe le concessioni, la commessa comprende 151 Citea LLE-120, 14 Citea SLF-120 Electric e 4 Citea SLFA-180 Electric in versione articolata. A questi si aggiungono 19 Citea SLF-120 e 28 Citea LLE-99 più 12 Citea LLE-99 Electric nella taglia da 9,9 metri per la provincia del Limburgo. «Siamo molto orgogliosi di poter fornire, ancora una volta, così tanti autobus ad Arriva Netherlands», ha detto Theo Toussaint del Gruppo VDL. «Un ulteriore bonus questa volta è che la stragrande maggioranza degli autobus sarà costruita in Frisia. Lo stabilimento di Roeselare, in Belgio, produrrà diversi altri veicoli. La collaborazione con Arriva va comunque oltre dal momento che ci occuperemo anche della manutenzione degli autobus nella provincia del Limburgo e dei Citea elettrici nelle Isole Frisone». Arriva Netherlands fa parte del Gruppo Arriva, filiale di Deutsche Bahn. Arriva è una società leader del trasporto passeggeri e operativa in 14 Paesi europei. Nei Paesi Bassi, la società impiega 5 mila addetti.
30.09.2016 - Minibus Ferqui Radius ad Autocares Prats Serra
Minibus Ferqui Radius ad Autocares Prats Serra
La carrozzeria iberica Ferqui ha consegnato un minibus della gamma Radius ad Autocares Prats Serrat con sede a Torà, nella regione della Segarra (Spagna). Il veicolo è carrozzato su telaio Mercedes-Benz Sprinter 519. L'equipaggiamento di bordo prevede 22 sedili passeggero e spazio per un massimo di cinque sedie a rotelle. Il mezzo è inoltre dotato di impianto di aria condizionata, riscaldamento, luci di lettura, portapacchi e sistema audio/video. Autocares Prats Serrat è una società di trasporti a gestione famigliare fondata alla fine degli anni 80. L'azienda dispone di una flotta di veicoli con una capacità che va dai 19 ai 55 posti.

bustocoach@bustocoach.com

http://www.seo.mavi1.org http://www.mavi1.org http://www.siyamiozkan.com.tr http://www.mavideniz1.org http://www.mavideniz.gen.tr http://www.17search17.com http://www.siyamiozkan.com http://www.vergi.gen.tr http://www.prsorgu.org http://www.seoisko.net http://www.seoisko.org http://www.ukashhizmet.com http://www.ukashmavi.com http://www.sirabulucu.net http://www.kanuntr.com http://www.kanuntr.org http://www.kanuntr.net http://www.kananlartr.com http://www.kananlartr.org http://www.kananlartr.net http://www.haberbul.org http://www.iskoseo.com http://www.iskoseo.net http://www.iskoseo.org http://www.siyamiozkan.net