Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.


HOME

FLASH NEWS

In diretta dal mondo dei trasporti.

MERCATO EUROPA

L’immatricolato autobus cresce del 6,3%.

CONSIP

1.600 autobus per rinnovare in Italia.

IDROGENO

Il progetto europeo Jive rilancia le Fuel Cell.

HIGH TECH STORE

Componenti in mostra alla FIAA di Madrid.

VDL BUS & COACH

La gamma degli elettrici è al completo.

SCANIA

Al seguito dei ciclisti il primo Touring in Italia.

UITP MONTREAL

Pochi gli autobus in mostra.

FIAA MADRID

In primo piano i costruttori nazionali.

30.03.2017 - Telai VDL SB-4000 per il Marocco
CFAO Motors Maroc ha ricevuto una di fornitura di 20 telai VDL SB-4000. Questi telai saranno utilizzati per la costruzione di veicoli di classe superiore destinati a diversi tour operator in Marocco. CFAO Motors Maroc è il partner ufficiale di VDL Bus & Coach per la vendita e le attività post-vendita di telai e moduli VDL per il mercato marocchino. Il telaio SB-4000 è adatto alla costruzione di veicoli a due assi con lunghezza fino a 13 metri e un peso massimo di 19 tonnellate. Motore è 12,9 litri DAF MX 5 Euro (410 cv) con cambio semi-automatico ZF AS Tronic. Il telaio è dotato di un assale anteriore ZF indipendente e un assale posteriore a basso impatto sonoro, sempre ZF. Le sezioni anteriore e posteriore sono moduli separati così da agevolare il carrozziere nella realizzazione di veicoli di forme e lunghezze differenti.
28.03.2017 - L'obiettivo 2020 di Scania
Entro il 2020 indipendente, per quanto possibile, dai combustibili fossili per la produzione di energia elettrica. Parola di Scania. Un impegno che il produttore olandese intende assumersi in vista dell’Ora della Terra 2017, il grande evento globale dedicato alla sfida contro i cambiamenti climatici. Il traguardo non è poi così lontano. Già oggi il 79% dell’energia elettrica che Scania acquista o produce internamente deriva da fonti non fossili. I prossimi Paesi pronti a passare all’energia elettrica senza combustibili fossili sono, tra gli altri Italia, Olanda e UK. Il coinvolgimento di Scania in tale ottica non riguarda soltanto lo sviluppo di soluzioni di trasporto intelligenti ed efficienti dal punto di vista energetico, ma anche la razionalizzazione dell’uso di energia per l’azienda stessa. « In Scandinavia», precisa l'azienda, «l’energia fornita a Scania proviene principalmente da centrali idroelettriche mentre in Francia e Polonia è maggiormente diffusa l’energia solare e eolica. Nei Paesi con mercati liberi di energia, Scania è in grado di procurare energia elettrica senza combustibili fossili. Qui Scania utilizza alternative disponibili per la compensazione del carbonio».
27.03.2017 - Si espande ulteriormente la rete del GPN
Dal 13 al 16 marzo, si è tenuto a Vienna il 22esimo meeting semestrale del Global Passenger Network (GPN), organizzazione internazionale di bus operators fondata nel 2006. In tale occasione è stato dato il benvenuto ai nuovi membri: Kaleia (Bulgaria), Unibuss Tur (Norvegia) e Ttur (Messico). L’adesione di quest'ultima rappresenta una tappa importante per il GPN, che in questo modo apre le porte al Sud America. Lo scorso ottobre, con l’adesione dell’indiana Prasanna Purple Mobility Solutions, il GPN aveva iniziato la sua espansione a livello globale, oltre l’Europa e il Nord America. Gli stati coperti attualmente salgono a 36 e sono già iniziate le pratiche per l’imminente espansione in Sud Africa, Giappone e Brasile. Tra i temi discussi al meeting di Vienna, il programma di collaborazione tra i membri del GPN, l’innovazione e la digitalizzazione dell’offerta con lo sviluppo, nel 2017, del sito internet 'GPN Online Booking' volto a facilitare l’accesso ai servizi offerti globalmente, con quotazioni immediate, trasparenza nelle informazioni e facilità di prenotazione e gestione dell’operatività.
27.03.2017 - Scania Interlink MD nella flotta di Tiemme Spa
Una mezza dozzina di Scania Interlink MD sono stati recapitati a Tiemme Spa, società che gestisce servizi di TPL in Toscana (bacini di Arezzo, Grosseto, Siena e Piombino). Di questi nuovi autobus, tre sono nella taglia da 12,3 mt su telaio K410 4x2 e altrettanti da 14,1 mt su meccanica K410 6x2. L'equipaggiamento comprende wi-fi gratuito, sistema di videosorveglianza digitale con cinque telecamere, sistema Avm per la geolocalizzazione del mezzo, annuncio vocale di fermata, obliteratrice contactless, cartelli luminosi interni ed esterni di fermata e sistema di conteggio passeggeri. «Con questo nuovo investimento, pari a 3,4 milioni di euro al netto di Iva», ha precisato Piero Sassoli, direttore di Tiemme Spa, «è salito a 269, pari a circa il 40% della nostra flotta, il numero di autobus complessivamente acquistati a partire dal 1° agosto 2010, giorno della nascita di Tiemme. L’investimento totale è di oltre 35 milioni di euro, di cui circa 23 milioni, pari al 65%, in autofinanziamento: è questo un dato che colloca Tiemme tra le principali realtà italiane per investimenti. Ma siamo pronti a continuare per migliorare la qualità della nostra flotta». Il parco mezzi di Tiemme conta ad oggi 665 autobus, di questi 459 sono mezzi extraurbani con un’età media di circa 14 anni. Migliori sono invece i dati relativi agli urbani, il cui parco è composto da 206 mezzi con un’età media di 7,5 anni (scesa di 4,5 anni rispetto al 2015), in linea con gli standard delle principali città europee.
27.03.2017 - Iveco sul metano nel sito di Methalvaloir, Francia
Iveco e Iveco Bus hanno dato appuntamento lo scorso 2 marzo a 69 aziende di trasporto merci e passeggeri per approfondire le sfide nel settore della produzione di gas e metano. Luogo prescelto: l'impianto di Méthavalor a Forbach, Francia. Gestito da Sydeme (Syndicat Mixte de Transport et de Traitement des Déchets Ménagers de Moselle Est), il sito produce gas naturale e biometano da rifiuti organici su quello che un tempo era il bacino carbonifero della Lorena. I partecipanti hanno inoltre discusso con alcuni specialisti Iveco delle più recenti misure varate dal governo francese sulla promozione della transizione energetica per ridurre l'inquinamento atmosferico. Come il decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale francese del 12.01.2017, che definisce alcuni ambiziosi obiettivi per il rinnovo flotte oltre i 20 mezzi: Stato e autorità locali dovranno verificare che il 50% della flotta riduca il livello di emissioni entro il 2020 per poi passare al 100% entro il 2025. In quest'occasione, sono sati esposti un minibus Daily NGV, un Urbanway NGV e un camion Stralis NGV, tutti alimentati a gas naturale. E per restare in tema, i partecipanti sono arrivati a bordo di un Magelys, modello che si è aggiudicato il titolo di "Coach of the Year 2016”. Iveco può contare su 25 anni di esperienza nel settore del gas naturale e sulla produzione di oltre 33 mila motori a metano per veicoli commerciali leggeri (Daily), mezzi pesanti per il comparto merci (Eurocargo, Stralis) e passeggeri (Urbanway, Crealis, Daily Minibus).
24.03.2017 - Grosso ordine per Volvo Buses in India
L'agenzia governativa del trasporto pubblico in autobus di Bangalore (BMTC) ha piazzato un ordine per 100 autobus urbani della serie Volvo 8400. I veicoli sono equipaggiati con il nuovo 8 litri prodotto da Volvo Group JV a Pithampur, nel Madhya Pradesh. Il motore Volvo D8C da 330 cv è abbinato a un cambio automatico a 6 marce. «Le esigenze di mobilità urbana di Bangalore sono in rapida crescita», ha detto Ekroop Caur, managing director di BMTC. «Stiamo aumentando la nostra flotta di autobus premium per offrire ai pendolari una valida alternativa ai veicoli personali, principali causa di congestione e inquinamento». Volvo Buses è in India dal 2001. Oltre 6 mila autobus Volvo operano sulle strade del Paese. I suoi pullman collegano le principali città in tutta l'India, così come in Bangladesh e Sri Lanka. Quasi 1.500 gli autobus urbani attualmente in servizio in 34 città.
23.03.2017 - Torna a Milano la rassegna CityTech
Citytech, la conferenza con area espositiva annessa sulle nuove sfide della mobilità e dei trasporti, torna a Milano nel mese di settembre. Tema principale di questa 4a edizione è “co-progettare mobilità e urbanistica nelle città del terzo millennio”. Si partirà così alla scoperta di una nuova nozione di città intelligente: il Quartiere Smart del terzo millennio, caratterizzato da trasporti integrati, riqualificazione energetica, mobilità elettrica, tecnologie per raccogliere informazioni sul territorio, car e bike sharing potenziati. «Citytech», puntualizzano gli organizzatori (Clickutility on Earth), «è pronto a tracciare un percorso omogeneo attraverso questi elementi distintivi, incubando idee e progetti innovativi e proponendo di individuare, presentare e dare ascolto a proposte al passo coi tempi, efficaci, sicure e sostenibili». Appuntamento il 14-15 settembre 2017 alla Fabbrica del Vapore di Milano, location che grazie ai generosi spazi interni ed esterni offre alle aziende la possibilità di esporre soluzioni e prodotti ed effettuare anche prove di guida. Maggiori info su www.citytech.eu
22.03.2017 - Autopostale: altri SmartShuttle a guida autonoma
L'operatore svizzero AutoPostale ha acquistato altri due SmartShuttle e li utilizzerà dal 20 al 24 marzo alla CeBIT di Hannover, la più grande fiera al mondo di informatica. Gli SmartShuttles sono minibus da 11 posti a guida autonoma, dunque senza volante ne conducente. A bordo solo un accompagnatore che sorveglia i sistemi e può intervenire in caso di necessità. Dall’estate del 2016 i due SmartShuttles di AutoPostale e della Posta hanno trasportato più di 16 mila passeggeri per il centro di Sion, capitale del Canton Vallese. L'esperimento pilota durerà fino all’autunno ed è un vero e proprio progetto pionieristico. AutoPostale è infatti tra i primi al mondo a impiegare autobus autonomi per il trasporto di persone su strade pubbliche. I veicoli sono costruiti dall’azienda francese Navya mentre la start up svizzera BestMile ha sviluppato il software per la gestione del parco veicoli.
22.03.2017 - Busmaster, il nuovo sito web di Iveco Bus
Dedicato alle carrozzerie per chassis con motore anteriore Daily ed Euromidi. È il nuovo sito web di Iveco Bus www.busmaster.com. Piattaforma in cinque lingue che offre una selezione ottimizzata dei mini su chassis Iveco Bus, sia per il cliente finale che può accedere a una banca dati che contiene tutte le carrozzerie e gli allestimenti messi a disposizione dai partner che per gli allestitori con nuove opportunità di vendita, pubblicità e marketing, oltre che di collaborazione con Iveco Bus a livello internazionale con proficui scambi di informazioni. Le funzioni facilitate di ricerca online si basano su tre criteri: destinazione d'uso (urbano, interurbano, turismo, trasporto scolastico), capacità passeggeri e area geografica. «Il sito web www.busmaster.com», precisa Iveco Bus in una nota, «rappresenta un nuovo passo avanti nell’ottica di una proficua collaborazione, in quanto permette ad ogni allestitore certificato di presentare le proprie carrozzerie e soluzioni di allestimento compatibili coi prodotti Iveco Bus; ad oggi, oltre 80 veicoli sono stati inclusi su questa piattaforma».
22.03.2017 - Tep Parma: allo studio l'introduzione di bus elettrici
L'azienda che gestisce il trasporto pubblico urbano e provinciale di Parma (Tep) studierà la possibilità di introdurre nuovi autobus elettrici a batteria su alcune linee urbane e di dotare la rete di nuove stazioni di ricarica multimodali, sia per i bus che per i veicoli privati. È la stessa azienda a darne comunicazione in seguito all’approvazione dei finanziamenti per il progetto europeo 'Low carb', a cui Tep aderisce insieme ad altri dieci partner europei. Il progetto partirà a giugno 2017 e avrà una durata di tre anni. Il finanziamento destinato a Tep è di circa 170 mila euro, finanziati per l’80% dal programma Central Europe e per il restante 20% dal ministero per lo Sviluppo Economico.
21.03.2017 - Tecnologia Scania per la spagnola TUCs
La società di trasporto urbano TUCs (Transport Urbà de Castelló) con sede a Castellón, provincia della comunità autonoma di Valencia, nella Spagna orientale, ha aggiunto alla propria flotta due nuovi autobus su meccanica Scania. Sono autobus alimentati da un motore a cinque cilindri con potenza di 250 cv e una coppia massima di 1.250 Nm. Veicoli equipaggiati di controllo elettronico della stabilità (ESP), della funzione di frenata di emergenza avanzata (AEB) che avverte il conducente in caso di rischio di collisione e può attivare il freno di emergenza nell'eventualità di pericolo imminente. A questi si aggiunge l'LDW che avvisa l'autista se il veicolo fa un indesiderato movimento laterale grazie a una telecamera che controlla continuamente la posizione del mezzo.
19.03.2017 - Indcar Next L7 nella flotta di Transunión
L'operatore spagnolo Transunion ha preso la consegna i primi quattro dei 14 Indcar Next L7 attesi nei primi mesi del 2017. Carrozzati su telaio MB Atego 1024L (i prossimi dieci su MAN 12T), sono stati sviluppati per soddisfare le specifiche esigenze di Transunion. La società era alla ricerca di un veicolo potente (motore fino a 250 cv) con una grande maneggevolezza per servizi in zone caratterizzate da strade strette, tortuose e ripide. Altro 'must', un grande vano bagagli. Il tutto senza compromettere design esterno ed interno. Gli autobus misurano 7,7 metri e alloggiano 27 passeggeri più accompagnatore. Il modello Next L7 di Indcar si è aggiudicato il titolo di 'Microbus of the Year 2017' in Spagna.

bustocoach@bustocoach.com

http://www.seo.mavi1.org http://www.mavi1.org http://www.siyamiozkan.com.tr http://www.mavideniz1.org http://www.mavideniz.gen.tr http://www.17search17.com http://www.siyamiozkan.com http://www.vergi.gen.tr http://www.prsorgu.org http://www.seoisko.net http://www.seoisko.org http://www.ukashhizmet.com http://www.ukashmavi.com http://www.sirabulucu.net http://www.kanuntr.com http://www.kanuntr.org http://www.kanuntr.net http://www.kananlartr.com http://www.kananlartr.org http://www.kananlartr.net http://www.haberbul.org http://www.iskoseo.com http://www.iskoseo.net http://www.iskoseo.org http://www.siyamiozkan.net